Il Territorio
Slider

Irpinia:
Terra di lupi

I lupi sono stati per secoli parte integrante dell’ecosistema dell’Appenino campano, in particolare quello compreso tra i monti Picentini (sud-ovest) ed il massiccio del Partenio (Nord-ovest). Qui era arroccata, già dal VI sec a.C., una delle più bellicose e ribelli tribù sannitiche: gli Hirpini, che adottarono il lupo come animale “totemico”. La loro lingua era l’osco. In questa lingua “Hirpus” significa appunto “Lupo”. Per questo, fin dall’antichità, la terra dei lupi è la “terra degli Irpini”.
Oggi l’Irpinia si può identificare con la provincia di Avellino..


Caratteristiche del territorio

L’area è prevalentemente di tipo montuoso e collinare. La posizione è strategica dal punto di vista sia pedologico (suolo) che climatico. Infatti siamo a pochi chilometri dal mare di Vietri, e siamo anche ai piedi dell’Appennino. I venti di terra, il Maestrale e la Tramontana si alternano a quelli di mare, il Libeccio, l'Ostro e lo Scirocco. Ne risulta un microclima irpino unico nel suo genere.

Il suolo

Per quanto riguarda l’aspetto pedologico la zona più occidentale dell’Irpinia è stata interessata da importanti fenomeni vulcanici tra cui l’eruzione del Vesuvio di circa 3.800 anni fa, circa 1800 anni prima di quella di Pompei (eruzioni pliniane dirompenti e catastrofiche), detta appunto “di Avellino” perchè i materiali vulcanici si trovano proprio in questa zona. Si tratta di pietre pomici che formano uno strato spesso anche 60 cm detto appunto “pomice di Avellino"

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account